Come imparare a prendere le giuste decisioni

Decisioni


28 ottobre 2015

Blog / life coaching / Metodo INCIMA - By: Dario Perlangeli


…e a risolvere i tuoi blocchi alle decisioni senza dover compromettere la tua tranquillità.

Il successo è l’effetto del buon giudizio.
Il buon giudizio è il risultato dell’esperienza e
l’esperienza è spesso il risultato del giudizio sbagliato. A. ROBBINS

 

Aiutarti a scoprire il modo per risolvere i blocchi alle decisioni


è una bella promessa, anche se, aiutarti a decidere senza compromettere
la tua tranquillità appare davvero un’esagerazione, non credi? 


Sono qui per spiegarti il perché, prendere decisioni importanti
mantenendo uno stato di tranquillità sia non solo possibile,
ma, in alcuni casi, anche molto facile.

Segui il mio ragionamento:

È più semplice di quanto tu possa pensare.
Ti sei mai chiesto che cosa ti rende indeciso?

Dalla mia esperienza di coach, in questi anni,
è emerso con una certa frequenza che i blocchi alle decisioni
sono riconducibili a 4 elementi fondamentali:

  • la paura in senso generale
  • l’incertezza del risultato e delle conseguenze
  • la mancanza dell’abitudine ad agire
  • la mancanza di consapevolezza delle reali risorse a disposizione.

 

Chi altro vuole assomigliare a Silvio?


Ti riporto fedelmente la storia di Silvio.

(Al termine del testo,
inserirò anche i suoi riferimenti
per certificare la veridicità della sua testimonianza)

Silvio è un impiegato che ha un sogno nel cassetto:
divenire imprenditore nel mondo del tennis, lo sport che rende
appassionante ogni sua giornata, fin dall’età di 5 anni.

Ma ha paura. Paura in senso generale: non è abituato a prendere decisioni
importanti anche perché il suo lavoro lo porta spesso a seguire delle indicazioni, in quanto dipendente.

Quando mi ha parlato per la prima volta del suo sogno, lo ha fatto precisandomi che già da tempo ci aveva rinunciato .

Era paralizzato dalla sua mancanza di abitudine ad agire, ma non solo:
il suo blocco principale riguardava la mancanza di fiducia in se stesso.

Non era consapevole delle reali risorse a sua disposizione.
È un po’ quello che succede a molti, non credi?

Sicuramente anche tu stai rimandando da tempo delle decisioni che
cambierebbero in positivo la tua vita…

Ma perché è così difficile decidere?

La determinazione, la fiducia, il coraggio, la pazienza,
la capacità di relazionarsi, la capacità di persistere nella difficoltà e
di affrontare le sue paure erano facoltà che giacevano addormentare
nella mente di Silvio, in attesa di un felice risveglio.

Questo lo portava a pretendere di decidere solo nella condizione
di certezza del risultato.

La regola era semplice: se il terreno presenta anche un 10% di imprevedibilità, lui non prendeva decisioni. O meglio, decideva di non agire.

Cosa gli è successo allora ?

Qual è stato il click mentale che lo ha portato ad una decisione fuori dall’ordinario, pur senza compromettere la sua tranquillità?

Quando la paura ti assale, si manifesta in tutti i suoi sintomi:

  • ti si annebbia la vista,
  • ti fai prendere dai dubbi
  • ti inibisci
  • ti accontenti
  • rinunci addirittura.

I blocchi alle decisioni sono il frutto delle tue principali paure
e sono proprio queste ad uccidere l’entusiasmo e l’immaginazione togliendoti la ragione e la fiducia, necessari alla tua realizzazione.

Ad un certo punto, Silvio ha preso la decisione di svoltare.

Ha affrontato i suoi blocchi alla decisione di “investire nel suo sogno”
utilizzando la strategia del “condizionamento graduale e consapevole”.

Non avrebbe fatto mai un passo più lungo della gamba, ma quando è diventato consapevole della reale lunghezza delle sue gambe,
non ha potuto sottrarsi alla decisione di agire.

Ha impiegato sei mesi per uscire dai blocchi di partenza e oggi,
ha realizzato il suo sogno: a Bari, ogni tennista potrà contare
sul primo negozio tennis specialist della città: Smash Tennis.

Non trovi fantastico che delle cose straordinarie vengano realizzate da persone normali? Invece di farsi abbagliare delle gesta di campioni e imprenditori di successo, puoi guardarti a fianco, anzi, puoi guardarti dentro per trovare una persona di successo.

Dammi solo due ore e ti aiuterò a prendere le decisioni per creare una vita di cui essere veramente fiero, senza compromettere la tua tranquillità.

Nella conferenza di giovedì, un incontro della durata di un paio d’ore, tratteremo i blocchi alle decisioni e conoscerai le modalità per il superamento delle paure.

Ovviamente non ti aspettare di provocare un cambiamento radicale in poche ore, anche se, lasciatelo dire da chi si occupa di cambiamento duraturo da oltre dieci anni:

nell’accrescere la consapevolezza delle risorse di cui disponi, vedrai e soprattutto sentirai risvegliare il desiderio e la volontà di eliminare questi blocchi.

Sarà allora che, prendere qualche piccola decisione in più, potrà essere davvero significativo per la tua vita.

Immagina cosa accadrebbe nel tuo lavoro o nelle tue relazioni ….. o forse alla tua salute e forma fisica, cosa accadrebbe se smettessi di rimandare la decisione che può segnare la chiave di volta del tuo benessere e della tua felicità?

È chiaro che, anche nel decidere di partecipare ad una conferenza per migliorare la tua vita dovrai prendere una decisione positiva e dovrai vincere i tuoi blocchi 🙂

Migliaia di persone hanno ripreso ad essere felici: hanno deciso di abbandonare i farmaci per vincere i blocchi alle decisioni, anche se pensavano fosse impossibile.

E se ti raccontassi la storia di Francesco?
Non voglio dilungarmi, credimi, magari te ne parlo giovedì in aula, forse in sua presenza. Comunque ti accenno.

Francesco è un parrucchiere che viveva forti stati depressivi, causati da quelle che possiamo definire le 2 emozioni più inutili per eccellenza: l’inquietudine per ciò che sarebbe potuto accadere in futuro, nel lavoro ma anche nella sua famiglia e il senso di colpa per degli errori o presunti tali fatti nel passato.

Anche lui, ha dovuto affrontare delle decisioni e prima tra queste è stata quella di affrontare un percorso per liberarsi una volta per tutte dall’uso dei farmaci.

Bene, ce l’ha fatta. La decisione di uscire dagli schemi dell’inquietudine, della colpa e dell’ansia, lo ha portato ad imparare a prendere le giuste decisioni, liberando i blocchi di cemento che lo tenevano ancorato al suo passato e alle sue paure per il futuro.

Sembrano due storie molto diverse tra loro, ma non lo sono.

In entrambi i casi i risultati sono stati la conseguenza di una decisione: imparare a prendere decisioni senza forzare la serratura delle paure, mantenendo così la tranquillità e pianificando ogni passo per il raggiungimento dei risultati auspicati.

Il tuo interesse per i nostri contenuti mi fa molto piacere
e a tal proposito ti informo che:

martedi 19 gennaio ci sarà una conferenza
che potrebbe fare al caso tuo

Clicca QUI! Potrai iscriverti alla conferenza della Dott.Cristina Bari dal titolo:

Più sei rigido, più sei perfezionista, più sei infelice


Ti aspetto

The following two tabs change content below.

Dario Perlangeli

Papà di Viola, Lorenzo e Alessandro, insieme alla mia anima gemella Cristina ho ideato e sviluppato il metodo INCIMA, per aiutare le persone a creare una psicologia robusta e fare della felicità un'abitudine. Lo faccio offrendo ad ognuno dei miei studenti i magici benefici del coaching individuale e delle meditazioni personalizzate.

Rispondi