TI SPIEGO COME PUOI FOCALIZZARE I TUOI OBIETTIVI

target-114935_1280


16 giugno 2015

Blog / life coaching - By: Dario Perlangeli

Questa mattina mi sono svegliato, ho bevuto il mio caffè, ho guardato i miei figli, mi sono preparato per andare a lavoro.

In macchina mi sono fermato un attimo a pensare.

Dove sto andando?

Cosa devo fare oggi?

Va bene, è vero, ogni giorno ho milioni di cose da fare, persone da incontrare, il lavoro mi piace tantissimo, mi metto alla prova ogni giorno. Ma oggi mi mancavano le motivazioni. Mi mancava un obiettivo da raggiungere.

Anche tu?

Anche a te capita di svegliarti la mattina e non visualizzare il percorso, il punto di arrivo, anche e solo della giornata?

Bene, allora dobbiamo capire come affrontare il problema. Non ti spaventare. È un problema fin troppo diffuso, ma se non si risolve in tempo si rischia di farlo ingigantire e si ingrandisce così tanto da diventare un’ombra pesantissima sulla nostra vita.

Ora ti propongo un esperimento, chiudi gli occhi un istante, ovunque tu sia. Chiudili e prova a fissare un pensiero, un desiderio, un piccolo obiettivo che devi raggiungere.

Bene, ora che lo hai visualizzato, prova a liberarti della rigidità. Come si fa? Hai ragione, ci vorrebbe del tempo solo per mettersi a scrostare le proprie azioni dalla prudenza ossessionante!

Spesso abbiamo chiare in mente le mete che vorremmo raggiungere, ma poi subentra quel senso di impotenza che piano piano ci convince ad abbandonare quei pensieri e a concentrarci su altro.

Perché?

Perché continui a farti guidare da quella vocina fastidiosa che ti ripete “non ne sei capace”, “lascia perdere”, “arrenditi, non è per te”, “non ti incaponire, non ci riuscirai mai”?

Io oggi voglio aiutarti a disattivare quel tuo Io distruttore che non ti lascia camminare e respirare come vorresti, che ti lega le mani e i piedi e non ti permette di correre!

Intanto voglio dirti una cosa, quando dici che nella vita bisogna essere prudenti cosa intendi davvero? Cosa vuol dire per te essere prudenti?

Si è prudenti in macchina, si è prudenti quando si corre in bicicletta, si è prudenti quando si attraversa un fiume con la canoa, si è prudenti quando si nuota e il mare è agitato, si è prudenti quando si vuole fare un investimento economico importante.

Ma che significa essere prudenti nelle relazioni? Nella propria attività? Quando le idee dovrebbero farti navigare a vista? Significa limitare la propria vita. Ecco cosa significa. Siginifica vivere al 30% e non al 100%.

Ci si accorge di vivere al minimo quando la mattina ci si sveglia senza più guardare davanti a sé. Quando ci si mette in macchina e non si ha più quel brivido, quell’eccitazione di provare a raggiungere un obiettivo. La routine, la prudenza, la rigidità, sono i mostri che dobbiamo affrontare prima che ci divorino nella loro apatia.

Io lo so che hai mille energie, ne hai tantissime, come ognuno di noi, ora devi soltanto riuscire a tirarle fuori!

Come si fa?

Intanto ti voglio accennare al Metodo I.N.C.I.M.A.! Te ne ho parlato spesso, ma questo metodo ha tantissime sfaccettature, opportunità, varianti. Per te può diventare il motore per riattivare la tua creatività, la tua voglia di vivere al massimo, in tensione perenne, proiettato verso ciò che vuoi diventare per davvero.

Giovedì 18 giugno alle 20.30 terrò una conferenza a Lecce dal titolo [pianificazione vincente], io sarò lì!

Ti aspetto, con tanti obiettivi da iniziare a pianificare! Vieni preparato!

Dario

The following two tabs change content below.

Dario Perlangeli

Papà di Viola, Lorenzo e Alessandro, insieme alla mia anima gemella Cristina ho ideato e sviluppato il metodo INCIMA, per aiutare le persone a creare una psicologia robusta e fare della felicità un'abitudine. Lo faccio offrendo ad ognuno dei miei studenti i magici benefici del coaching individuale e delle meditazioni personalizzate.

Rispondi